Riportiamo da www.leuca.org

cpl_leuca_quot280415Quotidiano pubblica oggi un articolo che fa riferimento ai guai giudiziari della cooperativa CPL Concordia (illuminazione del lungomare ndr),  stando all’ articolo al momento non disporrebbe dei certificati necessari per eseguire appalti pubblici (in ballo i progetti nei comuni Salentini di Nardò e Castrignano del Capo.

Nell’ articolo si legge anche di come il comune abbia dato incarico all’ Avvocato Distante di coadiuvare il Tecnico del comune ing. Campa (responsabile della commissione che ha affidato a CPL Concordia l’ incarico per i lavori sul lungomare di Leuca ndr) dal punto di vista legale e capire se CPL Concordia sia in grado di operare ed eseguire i lavori sul lungomare (NOI SPERIAMO DI NO ! ).

Evidentemente il nostro Caro e distratto Sindaco, nonostante l intervento del Consigliere di Maggioranza De Nuccio (primo a denunciare pubblicamente la questione), del capo Gruppo di opposizione Ferraro e degli altri membri di opposizione ed alcuni interventi di altri esponenti di maggioranza a fare chiarezza sulla questione, imperversa nella sua linea basata sul capire se CPL Concordia possa o meno effettuare i lavori.

Sindaco la cittadinanza di Leuca vuole prima di tutto chiarezza sulla gara che ha assegnato questi lavori, vogliamo capire se nel giudicare i progetti la commissione non ha commesso errori di valutazione (errare è umano ! ed essendo la commissione composta da esseri umani si può anche sbagliare !) perchè come riporta l’ articolo si è scelto di assegnare i lavori a chi ha offerto 75 pali e non a chi ne ha offerti 193 ! noi non siamo competenti in materia per tanto chiediamo che il comune invece di spendere soldi in avvocati faccia controllare il lavoro svolto dalla commissione ad esperti.

Infatti qui c’e’ da capire se la proposta di CPL Concordia fosse effetivamente la migliore poi appurato questo ci possiamo occupare dei requisiti per fare i lavori.

Uniti Per Leuca

Condividi
Categorie: Leuca